Skip to content

da poco a nulla

settembre 20, 2014

Stringo la maniglia per aprirmi un varco
Oltre il vuoto sinfonie Morgane
mi mangerò le unghie per non rodermi il cervello
assediato parte  a parte sola una grolla per scaldare
lazzi di compagnia

sento le mani divenire ali prendono Il volo
mi fanno sentire una ragazzina infatuata
che profumo di buono nell’aria tersa
sono precipitato le polveri sottili
facciamoci Stretti
diciamoci del bello e torneremo argilla
da modellare stavolta Senza imperfezioni

la libertà che vola si cuoce al sole
qui non ci sono serpenti
si muore  qualche volta

sorretti non fa poi tanto male

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: